Blog di makena

Leggi commenti per makena | Scrivi un commento per makena
Visita l'homepage di makena

La collina dei ciliegi
(Battisti-Mogol)

 

E se davvero tu vuoi vivere una vita luminosa e più fragrante
cancella col coraggio quella supplica dagli occhi
troppo spesso la saggezza è solamente la prudenza più stagnante
e quasi sempre dietro la collina è il sole
Ma perché tu non ti vuoi azzurra e lucente
ma perché tu non vuoi spaziare con me
volando contro la tradizione
come un colombo intorno a un pallone frenato
e con un colpo di becco
bene aggiustato forato e lui giù giù giù
e noi ancora ancor più su
planando sopra boschi di braccia tese
un sorriso che non ha
né più un volto né più un'età
e respirando brezze che dilagano su terre senza limiti e confini
ci allontaniamo e poi ci ritroviamo più vicini
e più in alto e più in là
se chiudi gli occhi un istante
ora figli dell'immensità
Se segui la mia mente se segui la mia mente
abbandoni facilmente le antiche gelosie
ma non ti accorgi che è solo la paura che inquina e uccide i sentimenti
le anime non hanno sesso né sono mie
Non non temere tu non sarai preda dei venti
ma perché non mi dai la tua mano perché
potremmo correre sulla collina
e fra i ciliegi veder la mattina che giorno è
E dando un calcio ad un sasso
residuo d'inferno e farlo rotolar giù giù giù
e noi ancora ancor più su
planando sopra boschi di braccia tese
un sorriso che non ha
né più un volto né più un'età
e respirando brezze che dilagano su terre senza limiti e confini
ci allontaniamo e poi ci ritroviamo più vicini
e più in alto e più in là
ora figli dell'immensità


( 28/6/2005 12:18:8 - N. 63702 )

Alita su di me e dammi forma, quella che più ti aggrada:

disegna il sorriso delle mie labbra,

scolpisci la forma del mio viso,

trova due diamanti da incastonare nei miei occhi per far sì che non smettano mai di brillare,

usa la seta per i miei capelli

ed i petali di rosa per il candore della mia pelle vellutata,

infine bagnami nella sorgente di profumo più gradito alle tue narici, così che io possa inebriarti quando mi annuserai.

Allora sarò il frutto dei tuoi pensieri

e il sale dei tuopi desideri

sarò l’alba che sorgerà maestosa inondandoti d’aurora fin dentro gli anfratti più segreti del tuo animo gentile.

Figlia della tua mano non potrò più allontanarmi da te

e seppure qualcosa di terribile dovesse separarci,

io dovrò cercarti sempre

perché ogni creatura anela a ricongiungersi col proprio creatore.

Perché io non sarei più niente senza te.>>

Sì, seppure qualcosa di terribile dovesse separarci

sono certa che tu, che hai soffiato la vita nel mio petto,

ti affannerai a cercarmi

perché ogni creatore ama sopra ogni altra cosa la sua creatura e per sempre desidera vegliare su di lei.


Per te così nero su bianco, questo basta.

( 25/6/2005 14:13:55 - N. 63090 )
blog modificato il: 25/06/2005 14:15:11

"Play with an idea; grow wilful; toss it into the air and trasform it; let it escape and recapture it; make it iridescent. "

Oscar Wilde




Grazie sei la mia sweetest thing *


( 24/6/2005 15:02:49 - N. 62874 )
blog modificato il: 24/06/2005 15:05:28





...dalle nature diverse nasce l'amore...










...nella contraddizione esso acquista forza....










...nel confronto e nella trasformazione si preserva....




( 7/6/2005 09:17:32 - N. 58920 )

....
CHE COSA FAI?
VIVO
QUANDO SEI IN FORMA?
SCRIVO
INNAMORATO?
CREDO
E LUI TI AMA?
A SUO MODO
COME VA IL MONDO?
MALE
COME VA IL MONDO?
BENE
CHE DICE IL CELO?
TUONA
E LA CHITARRA?
SUONA
SEI FELICE?
A VOLTE
E DITRAZIONI?
MOLTE
....


( 25/5/2005 19:16:37 - N. 56264 )
blog modificato il: 25/05/2005 19:17:07

Avanti
Pagina 1
Questo blog è stato visto 7181 volte