Blog di Clelug

Leggi commenti per Clelug | Scrivi un commento per Clelug
Visita l'homepage di Clelug
L'abitudine è la più infame delle malattie perchè ci fa accettare qualsiasi disgrazia, qualsiasi dolore, qualsiasi morte.
Per abitudine si vive accanto persone odiose, si impara a portar le catene, a subire ingustizie, a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine, a tutto....
L'abitudine è il più spietato dei veleni perchè entra in noi lentamente, silenziosamente, cresce a poco a poco nutrendosi della nostra inconsapevolezza e quando scopriamo d'averla addosso, ogni fibra di noi s'e' adeguata, ogni gesto s'e' condizionato, non esiste più medicina che possa guarirci.....

( 25/3/2006 17:07:5 - N. 132469 )

Che fortuna avere accanto qualcuno con cui giocare, parlare, senza essere giudicati o rimproverati, che provvidenza!!.
A uno scarafaggio si puo dire qualsiasi cosa ci venga alla mente, perfino che il coraggio è fatto di paura...

( 18/3/2006 12:24:54 - N. 130467 )
blog modificato il: 18/03/2006 12:25:13



Gli esseri umani sono ben bizzarri: finchè ti aspetti qualcosa da loro non ti danno nulla...quando non ti aspetti piu nulla ti danno tutto... 



( 17/3/2006 13:26:21 - N. 130230 )
blog modificato il: 17/03/2006 13:27:11

"Presi la bottiglia ed andai in camera mia. Mi spogliai tenni le mutande ed andai a letto: era un gran casino. La gente si aggrappava ciecamente a tutto quello che trovava: comunismo, macrobiotica, zen, surf, ballo, ipnotismo, terapie di gruppo, orge, ciclismo, erbe aromatiche, cattolicesimo, sollevamento pesi, viaggi, solitudine, dieta vegetariana, India, pittura, scultura, composizione, direzione d'orchestra, campeggio, yoga, copula, gioco d'azzardo, alcool, ozio, gelato allo yoghurt, Beethoven, Bach, Budda, Cristo, meditazione trascendentale, succo di carota, suicidio, vestiti fatti a mano, viaggi aerei, New York City, e poi tutte queste cose sfumavano e non restava niente. La gente doveva trovare qualcosa da fare mentre aspettava di morire. era bello avere una scelta: Io l'avevo fatta da un pezzo la mia scelta. Alzai la bottiglia di vodka e la bevvi liscia. I russi sapevano il fatti loro"

( 16/3/2006 21:17:40 - N. 130075 )

"Spero che la macchina parta. Spero che il lavandino non sia ingorgato. Sono contento di non essermi scopato una studentessa. Sono contento di avere problemi ad andare a letto con le donne che non conosco. Sono contento di essere un idiota. Sono contento di non sapere niente. Sono contento di non essere ancora morto. Quando mi guardo le mani e vedo che sono ancora attaccate ai polsi mi dico che sono un uomo fortunato."

( 16/3/2006 13:46:59 - N. 129947 )

Avanti
Pagina 1
Questo blog stato visto 2398 volte