Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

Bambole90

nome:

LucyeMary
eta': 31
Citta'.: Napoliiiiiiiiii
Descrizione: Ciao a tutti!!
Siamo due bambole napoletane,Mary e Lucy, e abbiamo voglia di conoscere nuove persone e pariare come pazze!!!Fisicamente siamo magnifiche!!!!!I nostri amici ci chiamano "veline" perkè una è bionda e l'altra bruna....caratterialmente siamo pazze, simpaticissime e molto socievoli, amiamo la musica napoletana e i cantanti freschi come Alessio, Raffaello, R.Miraggio!!!!!!!!Scendiamo a ballare con la macchina 50, con lo stereo ad alta voce....se volete pariare ci siamo qui noi a farvi compagnia!!!!!Un bacione carnale carnale a tutti i napoletani freschi....Resta a voi scoprirci e sicuramente vi farà piacere!!! Ciao dalle Bambole!



"Favole" di Michele Paolella

Occhi azzurri come il mare
nuvole
sparse dentro il cielo di domenica
prendono la vita senza logica
niente passi programmati e vincoli
Bambole come quelle alla tv
semplici come le conosci tu
scrivono nei diari fantasie Canzone
e gli attimi
che non scorderanno mai

Rit:Favole Magiche
guardano i tuoi occhi e si innamorano
amano poi piangono se ferite al cuore non perdonano

Occhi neri di carbone
languidi
occhi neri e gesti
si innamorano
efficenti e forti nel difendere
un'amica inerme alla malvagità
Bambole incollate alla tv
sognano un celo limpido più blu
scrivono nei diari fantasie
e gli attimi
ke non scorderanno mai

Rit:Fvole Magiche
guardano i tuoi occhie si
innamorano
amano poi piangono se ferite
al cuore non perdonano
Portan rindo core
tutto o male e stà città
ma so orgoglios ca so nat cà
nun sia mai si poi
mal ne senton e parlà
pe lor Napul è comm mammà
Favole Magiche
guardano i tuoi occhi e si
innamorano
amano poi piangono se ferite
al cuore non perdonano

Occhi azzurri come il mare
nuvole
sparse dentro il cielo di domenica.


Canzone "'O primmo ammore" di Alessio


Nun si a stess comm si cagnat,tutta colpa e nu guaglion cà nun vò fà pace cchiù....E le regalat pure o core,mentre mò nun se ne mborta e teeeee!!!
Piangere ora mai non serve a niente,passa 'o tiempo e a vita corre e tutt cose pò cagnà. Mo tiene paura rind'o core e nisciun te vuò annammurà. Perchè ce lui, pe dint e ven,rind à cap ancora lui,nun te rassing pienz semb a iss tuoi...quanto lo ami!!!
RIT. E' stato 'O Primmo Ammore e nun tò vuò scurdà,te sbatt fort o core per colpa dell'età. Credevi in un amore,adesso vuoi morire. Sii comme a biancaneve,la favola del cuore,se mangerai la mela tu nun te può salvà.....e cchillu vase' nessuno to pò dà, come ti baciava lui....

La tua prima volta l'hai sciupata, te spugliat insieme a iss e aret nun ce può turnà. Ma quanta guagliun a 18 anni, questi cose lo hanno fatto già.
'O vuliv bene e ce credevi mentre quello ti spugliav,nun vulev bene a te!!!Mentre ti baciava te riceve mille frasi ma tutte bugie. E invece tu eri sincera e ce cririve a sti bugie, ta fatt male e tu co pienz ancora e cchiù perchè e cchiù forte e te....

RIT. E' stato 'O Primmo Ammore e nun tò vuò scurdà,te sbatt fort o core per colpa dell'età. Credevi in un amore,adesso vuoi morire. Sii comme a biancaneve,la favola del cuore,se mangerai la mela tu nun te può salvà.....e cchillu vase' nessuno to pò dà, come ti baciava lui....

E' stato 'O Primmo Ammore e nun tò vuò scurdà,te sbatt fort o core per colpa dell'età. Credevi in un amore,adesso vuoi morire. Sii comme a biancaneve,la favola del cuore,se mangerai la mela tu nun te può salvà.....e cchillu vase' nessuno to pò dà, come ti baciava lui....


Canzone "Macchina 50" di R.Miraggio

E' una settimana ke non mangi perke stai incazzata nera e niente chiù vu o sapè
pait t domand ma ch tien nene
e tu p dispiet nun c'puort ho cafè
era una sorpresa ma tu nun sai aspetta mamt ta rit te le iut ha catta
ora sul tuo viso torna gia il sorriso scin cho piggiam a lo spetta
tuo padre finalmente la comprata la macchina 50 profumata e tu stasera tutta priparat na fol rind a machin e fizzat vai camminan for marglin sfut e vagliun cop e motorin stai chien r'ossarchiot e topolin ho sterii ad alta vocie pe canta!!!!!
la macchina 50 che figata e nel qartiere tu 6 gia una star!!!
al volante fai paur nun sai guida chesti curv a cient allor nun e puo fà
dietro le tue amiche gridano pentite mamma mi chi c'è la fat fa..
tuo padre ma che guaio chà cumbinat la macchina 50 t'accatat e tu stasera tutta priparat na fol rind a machin e fzzat vai camminan for marglin sfut e vagliun cop e motorin stai chien r'ossarchiot e topolin ho sterii ad alta vocie pe canta!!!!!
la macchina 50 che figata e nel qartiere tu 6 gia una star!!! vai camminan for marglin sfut e vagliun cop e motorin stai chien r'ossarchiot e topolin ho sterii ad alta vocie pe canta!!!!!
la macchina 50 che figata e nel qartiere tu 6 gia una star!!!




Canzone "Scivola quel jeans" di Raffaello


Ma c'triemm a'ffà
dai tirati su
sembri di ghiaccio mo nu' staj parlann cchiù
mi fermo se lo vuoi
se ancora non ti va,
me carut ggià a cammis
scopri l'altra tua metààà...
Scivola quel jeans
ma che donna sei,
battiti nel cuore
non l'avevi fatto mai,
non fermati dai
stringimi di più
sembra di volare insieme
sotto un celo blu
ammor mì c'sensazzion
cà m'faj
sentire sul mio collo quei respiri tuoi
è tutto magicooo,
ramm ancor a'tte
k'te viest a'ffà
lo rifacciamo ancora se ti va...
Dimmi cosa c'è
gli occhi tieni giù,
t'miett scuorn
mo nu staj guardann cchiù,
ramm a'voccà toj
ma che sciocca seiii
quant'a guagliun comm a'nnuj
sti cos l'hann fatt ggiààà...
Scivola quel jeans
ma che donna sei,
battiti nel cuore
non l'avevi fatto mai,
non fermati dai
stringimi di più
sembra di volare insieme
sotto un celo bluuu
ammor mì c'sensazzion
cà m'faj
sentire sul mio collo quei respiri tuoi
è tutto magicooo,
ramm ancor a'tte
k'te viest a'ffà
lo rifacciamo ancora se ti va...
Ammor mì c'sensazzion
cà m'faj
sentire sul mio collo quei respiri tuoi
è tutto magicooo,
ramm ancor a'tte
k'te viest a'ffà
lo rifacciamo ancora se ti va...





Canzone "Na guagliona nnammurata" di Gianluca


Dentro un giorno che è troppo piccolo per te
senza llo sapè ca già sta nat nsiem a me
tuorn a me chiammà pcchè nun te vuò rassignà
ma pe quantu tiemp ancor mo me vuò cercà

Si tu na wagliona annammurat ca muress senz e me
e vaje ancor for a scol ca speranz e me vrè
quand a ser cu na scus vien sott addu mammà
cu na penna nfacc o' mur scriv ancor e me pensà
ma ij già teng nata storia ca tu nun può cancellà
e mo nun fa chiù a criatur n'at ammore t'ia truvà
bast mo cu sti regal ca speranz e me cagnà
tant ossaje già facc ammor e nun c'ha facc alla lassà

Sul telefonino quanta squill me saje fa
mille messaggini e foto tu me saje mannà
se con lei ci sto tu una guerr faje scuppià
rischio pure la mia libertà

Si tu na wagliona annammurat ca muress senz e me
e vaje ancor for a scol ca speranz e me vrè
quand a ser cu na scus vien sott addu mammà
cu na penna nfacc o' mur scriv ancor e me pensà
ma ij già teng nata storia ca tu nun può cancellà
e mo nun fa chiù a criatur n'at ammore t'ia truvà
bast mo cu sti regal ca speranz e me cagnà
tant ossaje già facc ammor e nun c'ha facc alla lassà

Ma ij già teng nata storia ca tu nun può cancellà
e mo nun fa chiù a criatur n'at ammore t'ia truvà
bast mo cu sti regal ca speranz e me cagnà
tant ossaje già facc ammor e nun c'ha facc alla lassà




Canzone "Amori d'estate" di Gianluca Capozzi


Un bel tramonto negli occhi e l’azzurro del mare ma che ce vò cchiù
Basta sfiorarsi le labbra e il cuore batte di più
Un letto fatto di sabbia le mani che corrono non dire no
Dio se ci vede mio padre che mai gli dirò.
L’estate ormai è finita giuro che ti scriverò
Anche se piove dai rimani ancora un po’
È da matti ma chi se ne frega adesso che ti perdo.

Con gli occhi rossi come il fuoco, giuro, non sto piangendo ma…
Sarà la pioggia che mi bagna il viso, pecchè l’avessa fà?
Lo so è una scusa un po’ banale però, ma ormai l’ho detta già
Forse accussì t’accuorge ca stò male, penzanno e te lassà.
Se gli amori d’estate ormai si sa sono presi in affitto per metà
Pecchè fa male si po’ li à raccuntà.
Forse per te sarò soltanto un gioco un bel ricordo in più
Plastificato e chiuso in una foto
Ma je nun te scordo cchiù.

Litigo con le parole non mi hanno aiutato quando c’eri tu
A dirti quello che penso a non lasciarti mai più
E invece adesso saprei cosa dirti ma ormai a che me po’ servì
Ora sei andata lontano ormai nun me può sentì
Come in un film in bianco e nero ti rivedo qui
A dirmi anche se piove dai rimani un po’
È da matti ma chi se ne frega adesso che ti perdo

Con gli occhi rossi come il fuoco, giuro, non sto piangendo ma…
Sarà la pioggia che mi bagna il viso, pecchè l’avessa fà?
Lo so è una scusa un po’ banale però, ma ormai l’ho detta già
Forse accussì t’accuorge ca stò male, penzanno e te lassà.
Se gli amori d’estate ormai si sa sono presi in affitto per metà
Pecchè fa male si po’ li à raccuntà.
Forse per te sarò soltanto un gioco un bel ricordo in più
Plastificato e chiuso in una foto
Ma je nun te scordo cchiù



Canzone "Un mese in ritardo" di Gigi D'alessio


Pe tte’ forse è fredda sta sabbia,
mettimece ‘e scarpe nun correre cchiù.
Ormai sei di un mese in ritardo,
nisciuna speranza putimme tenè,
eppure guardannete buon’ già sotto
il tuo seno c’è un chilo di più, ca pure
stann’ riun’ nun può cancellà.
Siettete ‘ncopp’ a sta seggia,
si ‘a cap’ te gira putisse cadè, e po’
nun fa ‘a scema dimmell’ si ‘a famm’ te
piglia
che scuorn’ ce sta.
Mò accatt’ nu pacc’ ‘e biscott’
e ‘o bicchiere cu latte te faccio scarfà,
e po’ che fa si sta giacca te va long’ ‘e maneca.
Tu che ancora ira crescere, sai che nun è na bambola,
te sta accort’ a lo stregnere,
se fa male e po’ chiagnere.
Quei dolori e pianti è ‘o prezzo ca tu pav’ pe l’avè,

e nemmeno i Santi te ponn’ dà na mano a nun suffrì.
Tu che ancora ira crescere gli darai corpo e anima,
dint’e strille ‘o fai nascere,
mentre io chissà si aspettanno me ‘mpar’ e fumà.
Io e te comme simme divers’, chissà quann’ basce
a chi po’ assumiglià avrà il tuo carattere forte che
stessi problem’ pe farlo studià, po’ invece
si nu pianoforte gli dà l’emozione che prova papà,
e quann’ ten’ dieci anne va pazz’ pe ‘a
musica.
Tu che ancora ira crescere, sai che nun è na bambola
Tu che ancora ira crescere, sai che nun è na bambola,
te sta accort’ a lo stregnere,
se fa male e po’ chiagnere.
Quei dolori e pianti è ‘o prezzo ca tu pav’ pe l’avè,

e nemmeno i Santi te ponn’ dà na mano a nun suffrì.
Tu che ancora ira crescere gli darai corpo e anima,
dint’e strille ‘o fai nascere,
mentre io chissà si aspettanno me ‘mpar’ e fumà.




Canzone "Notte" di Michele Paolella


Solo tre minuti a mezzanotte e poi
Me fai no squill e te veng a piglià
Per le strade è tardi non c’è 1 anima
Non ci metto niente per raggiungerti…
Tu per le scale cm un fulmine
Scinn int a niente pè nun fa verè
Perché tuo padre dorme e non lo sa
Ca stong ij abbasc a t’aspettà…

RIT.
Nott...
Chest è nata nott ca ij veng a tte piglià
Nziem a mille stell facenn arrumiglià
Comm a na cuperta per coprire i nostri corpi
Mentre divent mia mezza nura nnanz a mme
Chest è nata nott addo o tiemp nun ce sta
È na stanz e liett chesta machina ce fà
Mentre le mie mani già padrone del tuo corpo
Te fernescn e spuglià…

Bella tempesta questa storia
Tuo padre e me ca nun me vò sapè
Gelus e te se soltanto un respiro fai
E nun te pozz respirà…
Ma ormai è tardi e l’alba sale già
Illuminando piano la città
Mo t’accumpagno a casa e poi kissà..
Se un'altra notte ci sarà

RIT.
Notte..
Chest è nata nott ca ij veng a tte piglià
Nziem a mille stell facenn arrumiglià
Comm a na cuperta per coprire i nostri corpi
Mentre divent mia mezza nura nnanz a mme
Chest è nata nott addo o tiemp nun ce sta
È na stanz e liett chesta machina ce fa
Mentre le mie mani già padrone del tuo corpo
Te fernescn e spuglià…





Canzone "Bimba" di Nino D'Angelo


Duorm chi i luc appiciat'
pecche' rint o scuro ti miet paura
e crid ancora a pinocchio
ti guard rint o specchio
e nn ti accorgi che il tuo seno cresce
bimba bimba
miett o disc e canta
bimba
sagli e scale e zump
bimba
non te importa e nero o janc
bimba
pensa solo o ball
bimba
co sta minigonna incuoll
fai gira la testa a tutt' quant
e quando scenne a fa spesa
na folla e guagliun te vene apress
ma tu non siente a nisciun
si giovane ancora
e nun a ten a capa pe fa l'ammpre
rit.





Canzone "Body merletto e collants" di Gigi D'Alessio



Body merletto e collant
quei reggicalze di pizzo che invitano il cuore a scoppiare di più
lasciati ancora guardare così mezza nuda me saie fa murì
et voilà la mia cammicia vola via sul tuo vestito va a carè
comme tu care ncuoll'a me.
Ma che emozione scoprire il tuo seno, currimme cchì forte
col cuore che sbatte me fermo t'astregne
carimme petterra ma a voglia nun fernesce mai
ricominciare più caldi del sole, che stessi parole aument'o respiro
pazziamm'int 'o scure spennemmoce pure, o tiempo ca t'arritirà
tu ca me vieste spuglianneme, si tu m'accire lassanneme
dimme ma comme 'o suppuorte, si a casa stasera pretende e t'ave.
Quanno te vesti accussi con i capelli bagniati curati soltanto da un tocco di gel
particolare perfino quei gesti in penombra che fanno impazzì
viene ccà damme na poc'a vocca toia, truccati quando vado via
sino me torna a voglia e te.
Ma che emozione scoprire il tuo seno, currimme cchì forte
col cuore che sbatte me fermo t'astregne
carimme petterra ma a voglia nun fernesce mai
ricominciare più caldi del sole, che stessi parole aument'o respiro
pazziamm'int 'o scure spennemmoce pure, o tiempo ca t'arritirà
tu ca me vieste spuglianneme, si tu m'accire lassanneme
dimme ma comme 'o suppuorte, si a casa stasera pretende e t'ave.





Canzone "Loro" di Alessio

Sporcano 'e mura ddè scale scrivendo ti amo sì 'e fai annammurà! E con una ponta 'e russetto, se vestono belle, sò femmene già! E fanno e guerra ind'o specchio, pò mangiano poco, nun vonno ingrassà! E cò pigiam'a matin, pò 'e 'ncuntri pè viche, sì a'spes hanna fà!
Rit.
Loro fanno semp tardi a'sera, tutta colpa 'e sti guagliun ccà pò 'e fanno annammurà!Loro, nun se mettono paura sì pò a'notte for'a porta ce stà o'pate a aspettà! 'E può truvà sulo a Napule, sti guagliuncelle ddò sud sono diverse, speciali, ti danno di più! Loro pè cumpagno o'cellulare, fanno quattro e pò tre otto pcchè vonno sparagnà! Loro, vonno 'e figli a quindici anni pcchè se vonno spusà!
Sanno 'e canzoni a memoria ma sono stunate sì 'e vonno cantà! E quando 'e firme sò tristi, na lacrima scenne, sò fatte accussì!
RIT.
Loro fanno semp tardi a'sera, tutta colpa 'e sti guagliun ccà pò 'e fanno annammurà!Loro, nun se mettono paura sì pò a'notte for'a porta ce stà o'pate a aspettà! 'E può truvà sulo a Napule, sti guagliuncelle ddò sud sono diverse, speciali, ti danno di più! Loro pè cumpagno o'cellulare, fanno quattro e pò tre otto pcchè vonno sparagnà! Loro, vonno 'e figli a quindici anni pcchè se vonno spusà!!"






Le nostre frasi!!


1) Non amare ciò che è perfetto, ma rendi perfetto ciò che ami.

2) Mi hanno dato gli occhi e mi hanno detto guarda, mi hanno dato il cuore e mi hanno detto ama, ma nessuno mi aveva detto che con gli occhi avrei pianto e con il cuore avrei sofferto.

3) Se tutti gli angeli avessero la tua stessa faccia anche l'inferno sarebbe il paradiso.

4) Vorrei essere una stella per essere il tuo desiderio.

5) Da Napoli a Milano ti amo ti amo!!!!!!!!!

6) Sette sono le meraviglie del mondo, ma nel mio... esisti solo tu.

7) L'importanza di una persona non si valuta per lo spazio che occupa, ma dal vuoto che lascia quando non c'è...

8) E siamo lì, in alto, irraggiungibile, lì dove solo gli innamorati arrivano... io e te, tre metri sopra il cielo.

9) Un giorno la luna disse al sole: Ti amo.. Il sole arrossì e nacque il tramonto.

10) Vorrei essere il raggio di sole che ogni giorno ti viene a svegliare e farti vivere di me.. vorrei essere la prima stella che ogni sera tu vedi brillare.. così i tuoi occhi sanno che ti guardo e che sono sempre con te.. vorrei essere lo specchio che ti parla e che ad ogni tua domanda ti risponda che al mondo tu sei sempre il più bello.

11) Mi hanno detto che se rinuncio a te mi danno il mondo.. ma che me ne faccio io del mondo se con un tuo sorriso ho l'universo??

12) Sai quale l'unica differenza tra il sole e te?? che lui sorge il mattino e tramonta la sera.. mentre tu sei sorto nel mio cuore e non tramonterai mai..

13) Do= dolcemente ti amo. Re= relativamente ti amo. Mi= miticamente ti amo. Fa= fantasticamente ti amo. Sol= solamente ti amo. La= laboriosamente ti amo. Si= sinceramente ti amo. Chiudi gli occhi e ascolta la dolce melodia del mio amore.

14) Ti potrò scordare solo quando le stelle si potranno contare, quando la neve cambierà colore, tanto sarà il mio amore. Tutto ciò non si potrà avverare così non ti potrò mai scordare.

15) Ho preso carta e penna...volevo disegnare i tuoi occhi, il tuo sguardo, il tuo profilo e il tuo sorriso. Mi sono fermato...mi sono reso conto che non potevo disegnare il Paradiso.

16) Ammirare è amare qualcuno con la testa, amare è ammirare qualcuno con il cuore. Non evitare di amare per paura di soffrire, sarebbe come evitare di vivere per paura di morire!

17) Forse l'amore, quello vero, è quantificabile perché ogni giorno che passa è utile per renderti conto che l'ami più di ieri e meno di domani!



Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per Bambole90 (10) | Scrivi un messaggio a Bambole90








Pagina visitata 1919 volte, ultimo aggiornamento : 06/11/2007 - 14.18
ultima visita il 02/05/2011 alle ore 15:10 da un ragazzo di 45 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com