Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

Boccadoro

nome:

Francesco
eta': 42
Citta'.: Napoli
Descrizione: ...

...

"Boccadoro aveva già vagabondato a lungo, dappertutto desiderato e favorito dalle donne, abbronzato dal sole e dimagrito dalla mancanza di cibo.." (Narciso e Boccadoro, Cap VIII, H. Hesse)

Ciao, io sono Francesco, alto uno e ottantaquattro, moro con i capelli tagliati a 5mm (no, non li sto perdendo, e' una scelta pratica), occhi scuri, piercing al sopracciglio; aspetto poco raccomandabile ma viso da bravo ragazzo. Geneticamente siciliano, nato in Belgio ma cresciuto a Napoli. Bel casino, vero?

Mi starei laureando, ma solo nei ritagli di tempo. Gli studi vanno bene nonostante il mio impegno.

Viaggio tanto, ma davvero tanto. Se amate viaggiare lasciatemi un messaggio, probabilmente andremo d'accordo.

10/03/2004

[urlo liberatore]

Ho dato l' ultimo esame.
E volo.
Leggero come un
tacchino
nell' aere.


20/07/04

Parrebbe che ieri
pomeriggio io
sia
stato
laureato.


10/09/04 - 09/10/04

India.


10/03/05

La donna che amo mi molla. Si accettano suggerimenti, ricette o consigli su come guarire dall' amore.

22/01/06

Dopo tanto tempo che non modificavo la mia pagina.

Ma come sono veramente?
Oggi, stanco dei capelli che crescevano selvaggiamente dopo l'ultima rasatura domestica di molti mesi fa, ho piazzato un paio di forbici da barbiere in mano a mia madre e le ho chiesto (imposto) di tagliarmi i capelli. Mamma e' laureata in giurisprudenza, e di coiffage ne sa men che nulla. Il risultato e' stato "interessante", piu' o meno lo stesso che avrei ottenuto se mi fossi fatto difendere in tribunale da un barbiere, credo. Poi ho armato la mano di mio padre con la mia macchinetta per rasare ed abbiamo sfumato i margini. Mia sorella si e' rifiutata di dare il suo contributo all' impresa familiare. Traggo spunto dall' episodio odierno, caratterizzato dal mio piu' totale disinteresse per quello che sarebbe stato il mio aspetto, per redigere una mia breve descrizione. Qualcosa che mi assomigli, che sia simile almeno ad una parte della realta' di una Persona: io.

Vado a spasso sotto molti capelli, e molto ricci, dietro un sorriso che cerco di mantenere sempre il piu' sincero possibile, sopra un paio di gambe lunghissime e sottili, e davanti ad un culo piuttosto stretto. La scelta dell' abbigliamento ultimamente non riserva enormi sorprese, il lavoro non mi concede stravaganze. Indosso praticamente solo jeans scuri, nei quali mi sento a mio agio senza essere troppo informale. Diserto le grandi marche. Esistono dei soprannomi per quelli che acquistano ordinariamente capi da centinaia di euro: alcuni li chiamano "fashion victims", altri li chiamano "posh". Io li chiamo "cretini". A volte sono gentile e mi limito a chiamarli "ipocriti". I colori che predominano nei miei cassetti sono il bleu, il marrone, il nero. Se potessi starei sempre in jeans, maniche di camicia e scarpe comode: dr.marten's o polacchine. Il piercing lo metto solo quando sto per uscire la sera, e lo tolgo il lunedi' mattina. Passano settimane intere, spesso, senza che lo indossi.

In ospedale preferisco indossare la tuta operatoria bianca con una maglietta nera sotto, piuttosto che il camice. Mi tradiscono solo le penne ed il cartellino, che dichiara laconico "Dott. Francesco M****, Neurochirurgia", altrimenti sarei indistinguibile dagli infermieri. Mi piace quando le anziane signore si rivolgono a me chiamandomi " giuvino' ", oppure " infermie' ". Non portare il camice e' una scelta di comodita', ma anche una scelta di atteggiamento. Quando mi presento ai pazienti e comunico che saro' io ad occuparmi di loro, che per qualsiasi cosa devono rivolgersi a me, anche la loro naturale domanda "mi scusi, ma Lei quanti anni ha?" mi fa sorridere. Suppongo che non mi piaccia distinguermi dagli altri componenti del personale assistenziale perche' penso che nulla realmente mi renda diverso dal portantino o dall'infermiere.

Mi piace la sincerita' dei rapporti. La gestione delle persone era una mia prerogativa di tanti anni fa, che non mi ha fatto stare meglio di ora. Mi piace smontare me stesso e le persone intorno. Mi piace ridurre tutto ai livelli piu' elementari, scremare fatti, parole e persone fino al loro reale motivo. L'anima che da il fiato ad una frase, la comunicazione al suo livello piu' essenziale. Mi piace condire l'anima delle mie frasi con il rispetto per la persona con cui parlo, con l'attenzione a non ferirla, con la curiosita' di ascoltare cosa mi dice senza farmi termine di paragone e metro delle sue parole. Mi piace imparare, ed insegnare quello che ho imparato. Spesso incontro persone aggressive. A volte non capisco le loro fragilita', non condivido il loro modo di fare, ma sono contento che mi permettano di esercitare una virtu' importantissima: la pazienza.

Ho difetti enormi, ed il mio modo di essere rappresenta la mia lotta quotidiana per superarli. Sono naturalmente narciso, presuntuoso, calcolatore, arrogante. La mia natura e' quella di sopraffare, di comandare e gestire le persone. Disapprovo la mia natura, il mio modo di apparire e' il frutto faticato del mio sforzo di migliorarmi. Ho insomma anche una "anima nera" (ma non la abbiamo tutti?) e se anche non riuscite a leggerla tra le righe abbiate fiducia, c'e.

Perseguo i miei sogni con volonta' ferma.

22/07/06 - 13/08/06

Benin, Africa.


10/10/06

Le cose belle accadono. Lei mi è accaduta dal cielo.

----------------------------------

Quella che potete vedere nella foto sotto e' l' espressione raggiante di un giovane che, dopo aver passato tre settimane a girare per villaggi sperduti, senza potersi radere, abbronzato dal sole, bevendo e lavandosi sempre con acqua a temperatura ambiente, dimagrito dopo aver mangiato soltanto riso due volte al giorno tutti i giorni, raggiunge Calcutta e trova in un supermercato GLI SPAGHETTI DE CECCO, UN BARATTOLO DI PELATI ED UNA BIRRA GELATA, e li cucina mentre fuori il monsone allaga le miserie umane.


Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per Boccadoro (192) | Scrivi un messaggio a Boccadoro








Pagina visitata 6794 volte, ultimo aggiornamento : 12/10/2006 - 12.28
ultima visita il 28/06/2011 alle ore 14:52 da una ragazza di 38 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com