Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

bLoOd

nome:

Renato
eta': 39
Citta'.: Napoli
Descrizione: Fine Del Mondo 2004-10-02 14:16:23
Una Sera Cinque giovani sparvieri furono invitati ad un festino per poki intimi...
I giovani accettarono di buon grado quest'invito anche se il proprietario dell'auto fu un po scettico dall'inizio.
Resosi conto che in fin dei conti si poteva fare si avviarono alla ricerca di queto posto sperduto nelle campagne del napoletano...
Fatta una prima tappa a Sanremo i giovani, impavidi, decisero di prseguire la loro corsa nell'oblio.
Dopo Estenuanti ricerche riuscirono a trovare questo posto sperduto che il Padreterno mise li giusto perchè sapeva che un giorno questi giovani avventurieri l'avtrebbero raggiunto...
TuTti furono molto felice di essere li...
Bevvero Fumarono Cantarono e Mangiarono e giocarono al Granchio...
FU UNa serata in tutto e per TuTto stupenda ma come tutte le cose belle ebbe una fine...
I ragazzi Montarono sulla Loro Clio Rizla e fecero per tornare a casa...
Dopo un'ora di cammino trovarono la fine del mondo...
Il mOndo non continuava piu...C'era un muro che impediva la loro corsa...
I giovani si Sentirono PErsI...sapvano che oltre quel muro c'era il mondo nuovo tutto da scoprire un po COme Cristoforo COlombo che sapeva che andando verso ovest Avrebbe trovato le Indie...praticamente non sapevano un cazzo...
Si fermarono li per qualche istante...Il driver con un'abile testacoda decise di evitare un'altra botta al paraurti baffuto greco e scartò cosi l'idea di sfondare quel muro...anche perchè sapeva che il muro non si sarebbe ammorbito perchè la clio non è una berlina...(sottilissima)
I 5 giovani con il MOtto GodTAxidriver tornarono indietro...ma si accorsero che con Godtaxidriver erano sei e lo fecero scendere...
Si Imbatterono in un indigeno del luogo che li guardava con aria spospettosa...era un omino abbastanza losco un po come quello di materdaz...il giovane driver guardò l'omino...l'omino guardo il giovane driver fecere questo per circa 30 secondi...fino a che il giovane driver sbotto: CHe PAlle...sgommò e andò via...
I giovani aiutati dal destino e da un cancello che non si apriva dopo appena 100 metri torvarno un altro omino meno losco...che pero non azzeccava una parola di italiano...
Si fecero coraggio e il giovane driver chiese: MAESTRO...Scusate pe gGHi Ncopp o doppio sens?...
L'omino...Rispose:AhAHah Vuje SteiAt VEnnnENn a LLouc...(voi state venendo da li)...al che il giovane driver indispettito dall'accento marcatamente irriconoscibile disse:MAestro in verita nuje stamm venenn a facci' a nu muro...
L'omino e il giovane contrattarono un po sul linguaggio da usare in quella discussione e venne scelto INglesE con Accento TUrreSe con scivolature NEl CaserTano...una sorta Di MIsto IRlandese Scozzese...e finalmente si capirono...
I giovani furono indirizzati sulla via del ritorno...furono grati all'omino...tornarono a casa e tutti e 5 dopo 100 colpi spazzola andarono a letto felici di essere stai gli unici a vedere ancora vivi la fine del MOndo...Renato Arciello(mI Ti Co)


La voglia di essere bambini... Di Renato Arciello
non è proprio una vera voglia è piu che altro un esigenza...l'esigenza di guardare il mondo con gli okki ingenui e buoni di un bambino è bisogno di innocenza che si avverte in una situazione che innocenza non ne ha...

oggi ci sono guerre ci sono stragi si vive nel terrore...
si vive con il ricordo dell'11settembre dell'11marzo e niente e nessuno ha fatto una sola piccola mossa per non farci vivere nel terrore
giornali radio televisioni politica e governi di tutto il mondo non hanno fatto che far alzare la tensione e rendere invivibile questo mondo...
oggi scrivo con la morte nel cuore con la voglia di essere bambino non per fuggire ma per cercare qualcosa di buono da salvare...che con i miei okki e anche la mia voglia di essere ingenuo buono innocente non riesco a vedere...
mi passano davanti le immagini di quei bambini dell'ossezzia...mi passa davanti l'mmagini di un putin che da l'ordine di fare irruzzione non per salvare le vittime innocenti di questo massacro ma per uccidere i terroristi...
perchè non si è pensato a salvare gli innocenti e si pensa invece di distruggere?...perchè si preferisce la morte alla vita?
perchè e come siamo riusciti a far salire al potere gente che della vita, la nostra, non ha compreso il valore? ed è cosi ovunque america italia inghilterra russia israele...ci stanno distruggendo...e vogliono farci credere che è l'islam e il terrorismo e al queda e la cecenia e l'olp e arafat e che loro sono i buoni e i cattivi stanno da un'altra parte...che sono cattvi perchè sono diversi...

ecco perchè oggi io e credo molta gente ha voglia di essere bambino...
ha voglia di tornare ad amare...
ha voglia di amare come solo un bambino puo fare...
perchè l'amare è bambino...perchè amore è bambino...
perchè l'amore puo essere vero solo se uno ama come un bimbo...se uno ama con gli okki di un bimbo...se uno ama con la stessa intensita genuinita innocenza di un bimbo l'amore è Amore...
sarebbe bello riscoprici tutto un po piu bimbi...per poter amare...
in fondo quando ami una persona glielo fai capire con uno sguardo...magari "lo stesso sguardo che ha un bambino quando trova sotto l'albero di natale il regalo tanto desiderato"...e lo guarda lo tocca lo sfiora inizia a gustarsi il momento dal primo contatto con voglia di volere...

e io voglio volere...




Sissignore!di C.Bukowski
tutti i vicini pensano
che noi siamo
strani.
e noi pensiamo
lo stesso di loro.
e facciamo
tutti
centro.


...



The Great Slob (from "Septuagenarian Stew" 1994) C.Bukowski


I was always a natural slob
I liked to lay upon the bed
in undershirt (stained, of
course) (and with cigarette
holes)
shoes off
beerbottle in hand
trying to shake off a
difficult night, say with a
woman still around
walking the floor
complaining about this and
that,
and I'd work up a
belch and say, "HEY, YOU DON'T
LIKE IT? THEN GET YOUR ASS
OUT OF HERE!"
I really loved myself, I
really loved my slob-
self, and
they seemed to also:
always leaving
but almost
always
coming
back



...


stO BEnE soNO vIVO e Sto BenE COmE...
...ComE nOn pOsSo dire...
NoN ho pAroLe pEr deScrivere La MaGIa che Sto ViVEndO
AmO sono AmatO...e Sono Amato PEr cio CHe SonO COsA che CRedeVO ImpOsSibIle...
Sn SvegliOoOo...sOno io E viVO un SOgnOoO...
ViVO uN SOgNO che Non è Da un SOgNO da DOrmIentE
NoN deVE EsSEre E sOnO siCUro ChE non è cosI...
Un Sogno CoME qUeSto nN lo pUOi FarE DormenDo Al riSvEGlio OdiErEsti lA viTa e cOsA pRiNcipale TrovErsti cio chE ti HA faTtO cHiudeRre GLi OkKi in Un SONno di Morte...
SvEglIArmi NoN VorRei Mai...NoN poTrei oRa chE il rEtroGUsto AmarO è sparito DalLa MiA boCcA...Non nE coNoscO piu il SaporE...
HO VISsutO emozioNI IntensE UniKE Mie e Nostre cON cOlOrO i quaLi Ho SpesO il Mio tempO
SOnO StAto viSsuto e Ho VIsSuTo cOse IncrediBil che HanNO Segnato la mia Anima...
LorO e SAnNo LoRo Chi SOnO...Sono me...Mi COmpLEtaNo...
SoNo TanTE paRTi di Me...infINIte...CoMe InFInTI SonO lORo...


Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per bLoOd (36) | Scrivi un messaggio a bLoOd








Pagina visitata 2256 volte, ultimo aggiornamento : 08/12/2006 - 20.45
ultima visita il 10/03/2010 alle ore 00:32 da una ragazza di 42 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com