Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

JeanPaul

nome:

JeanPaul
eta': 39
Citta'.: Napoli
Descrizione: Scriverò qui poesiole e riflessioncine carine carine! si forse un pò Pesanti...ma vabbè chi si interroga non bada a spese :-D




Jamiroquai
From: Synkronized

--------------------------------------------------------------------------------
Falling:

Sometimes
In the morning
When I wake up, I
Shed a tear
I'm hoping
Come the nightime
You'll open the door and
Re-appear
I can promise to share
All my dreams I will dare
You set my heart racing when you get next to me
Still I don't think you care
Should I wait for you love
Or am I waiting in vain
Somebody help me cause I'm falling
Head over heals in love again
You you you're the one
For your love I think that I will do anything
Yeah you yeah yeah you you
You're the one
For your love I think that I will do anything

I miss you
I wanna kiss you
The sweet scent of roses
Is in your hair
See sometimes
When I get lonely
I still feel beside me
When you're not there
I can promise to share
All my dreams I will dare
You set my heart racing when you get next to me
Still I don't think you care
Should I wait for you love
Or am I waiting in vain
Somebody help me cause I'm falling
Head over heals in love again
You you you're the one
For your love I think that I will do anything
Yeah you yeah yeah you you
You're the one
For your love I think that I will do anything

You're the one
For your love I think that I will do anything
You know yeah you, you're the one
And for your love I think that I
I think that I will do anything

I can promise to share
All my dreams I will dare
You set my heart racing when you get next to me
Still I don't think you care
Should I wait for you love
Or am I waiting in vain
Somebody help me cause I'm falling
Head over heals in love again
Help me oh can't you help me
I think I'm falling in love
I think I'm falling in love again





William Shakespeare

Sonet 75, 1609


--------------------------------------------------------------------------------



Tale sei per la mia mente quale il cibo per la vita,

O gli acquazzoni di primavera sono per la terra;

E per goderti in pace sostengo la stessa lotta

Che conduce un avaro per accumular ricchezza.

Ora fiero del mio possesso, e subito dopo,

Sospettoso che il tempo rubi il mio tesoro,

Ora contando di star solo a te vicino

Poi orgoglioso che il mondo veda il mio piacere.

Talvolta sazio soltanto del vederti

E subito dopo affamato di un'occhiata

Non possedendo o cercando altra dolcezza

Se non ciò che ho da te o da te posso avere.

Così ogni giorno soffro di fame e sazietà

Di tutto ingordo e d'ogni cosa privo.



===Riflessione===

yo Soy mi vida

Non conta quanto fai o cosa pensi,

l'importante è la consapevolezza dell' Io

L'importante è capire chi sei e che limiti hai e da questi partire per Essere un essere più perfetto!

Si soffre, tanto...e tramite la sofferenza si sviluppano molte capacità che restano inutili se inibite.

Io non so cosa mi porta a star male per qualcosa che non c'è più; adesso mi concentro solo sulla mia persona,fragile, ma forte...come è possibile?

una persona che non ha ancora ammesso a se stesso la propria naturale fragilità resterà vittima di sè degli scherzi che egli stesso giocherà al suo Io.

Una persona consapevole del suo Io fragile non permetterà che devianti meccanismi possano inquinarlo.

Noi poveri stolti idealizziamo tutto, sopratutto l'amore: l'"amore" "serve" ad ognuno di noi per....: per giustificare e/o stabilizzare e/o gionfiare l'Ego.

Siamo degli automi senza comprensione!

Volli sempre volli fortissimamente volli.

La differenza tra l'Amore e il Sesso è che il Sesso allevia le tensioni, l'Amore le provoca. (W.Allen)

------------------------------------------------------------------

gennaio 2006
~Incontro d'altri tempi~

La luna mi narrò di un incontro,
che ebbe ad ambientarsi molti anni orsono.
E' di un paladino errante e di un contadino moro
che si rimbeccarono vicino a un tronco presso una sorgente d'acqua.

<Dai tu la precendenza uomo del luogo,
ad un cavaliere errante a cui serve solo un poco d'acqua e di un riposo.>

Esclamò il paladino.

<Voi che tanto errate e nulla mai trovate,
perchè, a chi ha deciso di metter su famiglia,
negate la precedenza del proprio pozzo...
che siate armato io dovrei temere?
io, di vita, ho dato miglior scelta, una famiglia!
e invece voi di che vi vantate?.>

Rispose urtato il contadino.

< Avevo anch'io una terra e una famiglia,
ma a dar risposte ovvie non mi destava,
a dir che l'acqua scorre perchè è in discesa non mi bastava,
e per comprender io dovetti andare;
lontano dalle cose conosciute
e dalle comodità create mi indusse il fato...
e se ancor non vi è chiara la differenza
tra voi e l'errante quistante
accontentatevi di capire
che ad accontentarvi voi siete abituato
e io, invece, ne sono liberato.>

Accentò senza modestia il paladino errante.

Fù a questo punto, ordunque,
che il contadino moro
pensò al paladino errante
come ad un matto,
e senza proferir parola,
tornò per la sua strada
che lo avrebbe riportato a casa.
Il paladino errante col ghigno d'un beffardo
sapeva che per l'altro lui era solo un balordo;
riprese le sue cose
e sensa indugio alcuno
tornò al suo viaggiare.

JeanPaul









Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per JeanPaul (18) | Scrivi un messaggio a JeanPaul








Nick precedente: PrSiFl
Pagina visitata 2027 volte, ultimo aggiornamento : 19/02/2006 - 14.38
ultima visita il 01/09/2013 alle ore 15:03 da una ragazza di 35 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com