Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

darkcat

nome:

marcella
eta': 33
Citta'.: napoli
Descrizione: ....Per me l'unica gente possibile sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare, per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano come favolosi fuochi artificiali....
On The Road






LASCIAMI LIBERE LE MANI

lascia che le mie dita scorrano
per le strade del tuo corpo
la passione-sangue,fuoco, baci-
m'accenda con tremule fiamate
è garve la tempesta dei miei sensi
che piega la selva sensibile dei miei nervi
è carne che grida con le sue lingue ardenti
è l'incendio!
e tu sei qui come un legno intatto
ora che la tutta la mia vita fatta cenere vola
verso il tuo corpo pieno come la notte, d astri!





ROBERT FULTON TANNER



Se si potesse mordere la mano gigante
che ci afferra e distrugge,
come io fui morso da un topo
il giorno che alla ferramenta
mostravo la mia trappola brevettata.
Ma non ci si può vendicare
di quell'orco mostruoso che è la Vita.
Tu entri nella stanza - cioè nasci;
e poi devi vivere - logorarti l'anima,
ecco! L'esca che brami è in vista:
una donna coi soldi che vuoi sposare,
prestigio, posizione, potere nel mondo.
Ma bisogna darsi da fare e superare ostacoli -
Eh, sì! le sbarre davanti all'esca.
Finalmente ce l'hai fatta - ma si sente un passo:
l'orco, la Vita, entra nella stanza,
(era in agguato e ha sentito lo scatto della molla)
e ti guarda rosicchiare il bellissimo formaggio,
e ti fissa con occhi ardenti,
e si fa torvo e ride, e ti beffa e maledice,
mentre corri su è giù per la trappola,
finchè il tuo tormento gli viene a noia.
antologia di spoon river
edgar lee masters


UN UOMO MATURO CON UN ORECCHIO ACERBO

Un giorno sul diretto Capranica-Viterbo
vidi salire un uomo con un orecchio acerbo.
Non era tanto giovane, anzi era maturato,
tutto, tranne l'orecchio, che acerbo era restato.
Cambiai subito posto per essergli vicino
e poter osservare il fenomeno per benino.
"Signore, - gli dissi - dunque lei ha una certa età:
di quell'orecchio verde che cosa se ne fa" ?
Rispose gentilmente: " Dica pure che son vecchio.
Di giovane mi è rimasto soltanto quest'orecchio.
E' un orecchio bambino, mi serve per capire
le cose che i grandi non stanno mai a sentire:
ascolto quel che dicono gli alberi, gli uccelli,
le nuvole che passano, i sassi, i ruscelli,
capisco anche i bambini quando dicono cose
che a un orecchio maturo sembrano misteriose."
Così disse il signore con un orecchio acerbo
quel giorno sul diretto Capranica - Viterbo.

Gianni Rodari




MIMI NI NANI?

Mimi ni nani?
Niko wapi?
nimetoka wapi?
ninakwenda wapi?
wengi watajibu:
mimi ni mtu,
niko duniani,
nimetoka ardhini,
ninakwenda mbinguni.
bali mimi nasema:
mimi ni kitu,
niko ardhini,
nimetoka ardhini,
nitarudi ardhini,
hakuna Mungu
hakuna mbingu,
hakuna shetani,
hakuna malaika,
hakuna mtawa,
hakuna mwovu.
roho yako,
ndiyo Mungu wako;
mawazo yako,
ndiyo shetani wako;
kaburi lako,
ndiyo mbingu yako;
mateso yako duniani,
ndiyo jahanam yako.
nimesema,
anayekataa,
ana balaa!

(Mugyabuso Mulokozi)

Chi sono io?
chi sono io?
dove sono?
da dove provengo?
dove vado?
molti risponderanno:
io sono un uomo
sono nel mondo
provengo dalla terra
vado in cielo.
Invece io dico:
io sono una cosa,
sono nella terra,
provengo dalla terra
e tornerò alla terra.
nessun dio,
nessun cielo,
nessun diavolo,
nessun angelo,
nessun monaco,
nessun maligno.
la tua anima,
proprio lei il tuo dio,
i tuoi pensieri,
proprio loro il tuo diavolo,
la tua tomba,
proprio lei il tuo cielo;
la tua sofferenza nel mondo,
proprio lei il tuo inferno.
io dicevo,
chi si rifiuta
sarà sventurato.



Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per darkcat (28) | Scrivi un messaggio a darkcat








Pagina visitata 4167 volte, ultimo aggiornamento : 01/06/2008 - 17.43
ultima visita il 08/02/2019 alle ore 12:40 da un ragazzo di 37 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com