Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

ifrid

nome:

andrea
eta': 37
Citta'.: napoli- Casoria
Descrizione:
potete contattarmi anche su msn : andrea4-85@hotmail.

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,chi non cambia la marcia,il colore dei vestiti,chi non parla a chi non conosce. Muore lentamente chi evita una passione,chi preferisce il nero sul bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,proprio quelle che fanno brillare gli occhi,quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti. Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia,chi non legge,chi non ascolta musica,chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio,chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante. Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce. Evitiamo la morte a piccole dosi,ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare. Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Ti criticheranno sempre,parleranno male di te e sarà difficile ke incontrerai qualcuno al quale tu possa andare bene così come sei,quindi…..Vivi come credi,fai cosa ti dice il cuore,ciò ke vuoi......La vita è un’opera di teatro ke non ha prove iniziali......Canta,ridi,balla,ama e vivi interamente ogni momento della tua vita prima ke cali il sipario e l’opera finisca senza applausi "

Quante volte ho camminato per cercarti
E tu che ancora non ci sei…
Dimmi tu qual è la strada
Per averti…

Quanto tempo è già passato sul mio viso
Ma non sono stanco, sai…
Non ho fretta,
So aspettare, ancora…

Quale mare devo navigare,
Dimmi quali sono le parole,
Quale storia, quale brutto vento
Ti allontana adesso che ti sento…


Giuro che non è uno sbaglio
Se mi stai ascoltando
Ci puoi credere…
Potrei rinunciare a tutto
Per averti…
E ancora…
Posso andare via dal mondo,
Anche giù all’inferno
Sai che ci starei…
Basta solo che ogni tanto
Un po’ mi penserai…


Cerco di cambiare il corso dei pensieri
Ma da me non te ne vai…

Sarei pronto anche a sbagliare
Per averti…

Sfioro con le dita un foglio bianco e nero
Per sentirti un po’ di più…
Forse non lo puoi capire, ancora…

Quale mare devo navigare,
Dimmi se ci sono le parole,
Dimmi quando arriverà il momento
Se tu esisti mentre sto scrivendo…


Giuro che non è uno sbaglio
Se mi stai ascoltando
Ci puoi credere…
Potrei rinunciare a tutto
Per averti…
Ancora…
Posso andare via dal mondo,
Anche giù all’inferno
Sai che ci starei…
Perché non c’è niente di sbagliato,
Amore…

Quanta forza che mi dai,
Quanta vita dentro gli occhi tuoi,
Dimmi solo se ti ho già incontrato e dove…

Ho bisogno di sapere solo che ci sei…



Teoria perfetta

La cosa più ingiusta nella vita è il modo in cui finisce.
La vita è dura; occupa la maggior parte del tuo tempo.
E alla fine cosa ti rimane?
Una morte!
Che razza di premio è questo per tutti gli sforzi che hai fatto?!?
Penso che tutto il ciclo della vita sia al rovescio!
Per prima cosa dovresti morire;
poi dovresti risvegliarti.
Andare a vivere in una casa di riposo, da dove ti cacceranno a calci in culo perché scoppi di
salute!
Quindi vai a ritirare la tua liquidazione;
inizi a lavorare;
il primo giorno di lavoro ti regalano un orologio d'oro.
Lavori per quaranta anni finché sei diventato abbastanza giovane da ritirarti.
Bevi alcool, vai ogni sera ad una festa, e sei pronto per l'Università.
Vai al liceo, diventi un ragazzino, giochi, non hai responsabilità, diventi un bambino piccolo. Rientri nel pancione di
tua madre; passi i tuoi ultimi nove mesi galleggiando nel lusso, con servizio in camera,
riscaldamento centralizzato e tutto il meglio che si possa immaginare.
Quindi la tua vita finisce in un orgasmo!
...e vai!!!!


Esistono miliardi di stelle nell’universo, basta guardare il cielo per vederle; esistono milioni di persone che scrutando il cielo cercando la più luminosa, grande, distante. Tutti però commettono lo stesso errore, la cercano lontano; non capendo che l’infinito con la sua stella più brillante la si osserva qui sulla terra, e non servono stazioni spaziali, osservatori, cannocchiali, basta solo avere di fronte a se la persona che si ama, tanto vicino da potersi perdere negli infiniti spazi dei suoi occhi






Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per ifrid (13) | Scrivi un messaggio a ifrid



Leggi il Blog di ifrid






Pagina visitata 2119 volte, ultimo aggiornamento : 17/06/2008 - 11.08
ultima visita il 18/03/2016 alle ore 19:54 da un ragazzo di 37 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com