Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

-WebTheBest-

nome:

Salvatore
eta': 27
Citta'.: Napoli - Soccavo
Descrizione:
Salve a tutti! anche se nn sembra nn sono nuovo di IRC , dovrei essere registrato da uno o due anni ormai ... però nn l'agg popt cacat fin e mò .... che dire; sono alto 1.64cm, capelli castani molto corti e occhi verdi!
Ora nn ho nessuna immi xke si è rotto il pc, appena si aggiusta ne metto una


°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°

Raga nn potete immagginare che palle .... mo incomincia la scuola e già mi sono scocciato ...

°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°


Cercasi passatempo

°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°

Se cercate un grafico per la grafica di un vostro sito, forum ecc. o semplicemente immaggini per firme o solo da tenere, cmq se vi serve un grafico potete contattarmi.

°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°°oOo°


FabriFibra - L'uomo nel mirino

Io non rimo inietto veleno in questo casino
lancio freccette sulla mia foto da bambino
E se ancora non mi ammazzo
è grazie al cazzo.
Il destino mio è fare l’uomo nel mirino
mi bagno di benzina tu passami l’accendino
sono il disco macchina che investe il motorino con sopra Albertino
Faccio marcia in dietro e lo sopprimo
sono completamente impazzito
ho parlato col demonio in maschera e non mi ha capito
Quando ero piccolo mi hanno spinto in piscina
senza poi tornare a galla per quanta acqua ho inghiottito
ho il cervello bollito e un coglione indolenzito
ho un acido in circolo che ancora non ho smaltito
rinfaccio a mia madre il giorno in cui mi ha partorito
come auguro la morte ad ogni stronzo che mi ha tradito

Rit:
Io non rimo inietto veleno in questo casino
lancio freccette sulla mia foto da bambino
e se ancora non mi ammazzo
è grazie al cazzo
Il destino mio è fare l’uomo nel mirino
mi bagno di benzina tu passami l’accendino
E se ancora non mi ammazzo
è grazie al cazzo.

Ho un colpo in canna col rap mi son firmato la condanna
se mi sparano ritorno perché sono un ologramma
sono un figlio di merda con in fiamme il diaframma
quando mangio un trip in casa e vesto come mia mamma
ho la psyco-dramma
non vivo questo tempo
io non parlo come un gay come quel cazzo di Tormento
ho un crollo mentale sotto anestesia totale
ho un down che mi accompagna da qui fino al funerale
mi addormento sognando che mi sveglio in una bara
mi masturbo con davanti i videoclip di Paola e Chiara
fumo venti grammi in venti minuti cara
dopo di che in bocca ho il deserto del Sahara
quindi è evidente che non scherzo in sala
da pranzo vengo verso di te con questa pala
e una madonna se la sento brutta aria
che da un momento all’altro io qui salto in aria

Rit.

Io non rimo e neanche mi sento un predicatore
non sentirti ‘sto cd fammi ‘sto cazzo di favore
che prima di ammazzarmi o di crepare per tumore
ho visto dove tieni il fumo e i soldi in un contenitore
che sta in camera tua tra il mobile e il ventilatore
entro quando non ci sei mi prendo anche il televisore
e strappo l’estintore che è di fianco all’ascensore
e ti sfondo con un colpo stereo e masterizzatore
trappo dal muro ‘sto crocifisso del Signore
e lo appendo a testa in giù nella porta del tuo ingresso
e questa copertina con la faccia della Pina te la appiccico sulla tavoletta del cesso


(la mia pref in assoluto)

FabriFibra - Rap in vena

Rit
Io me ne sbatto il cazzo di un lavoro in città
io spruzzo rap in vena
Io spruzzo rap in vena ooh!
Io me ne sbatto il cazzo di un lavoro in città
io spruzzo rap in vena
Io spruzzo rap in vena ooh!

Per essere un fallito uguale a me tu che fai?
Piscio in classe e poi ti incolpo con la faccia che c’hai
scrivo troia Madonna su questo muro con lo spry
sborro sulla tastiera guardando i porno web-site!
Schizzo frasi e le sborro su queste basi
che escono dalle casse come il sangue Dai vostri nasi
ho un incubo da realizzare un corpo nel mio orto
e ho crampi allo stomaco se pretendi anche un rapporto
mi sveglio e vado al lavoro con l’umore storto
Tanto che il primo stronzo che incontro lo vorrei morto
faccio benzina e già sto scemo guarda male
cazzo vuoi c’hai un lavoro di merda ed io uguale
Arrivo tardi e comunque il mio capo è un pazzo
che spende i soldi a troie vantandosi del suo cazzo
un giorno mi ha detto “Tarducci vieni in ufficio
Ma quando è che ti licenzi da sto cazzo di edificio
votavo berlusconi prima della parcondicio
e c’ho pure conoscenze nello stato pontificio
questa mia segretaria sta in bagno a risciacquarsi i denti
e per questo motivo il mio uccello puzza di dentifricio
E darti lavoro per me è soltanto un sacrificio
per quando te ne andrai faremo i fuochi d’artificio
quando parli coi clienti sembra che stai in galleria
la saggia soluzione sarebbe mandarti via”
Io contrattacco e gli mostro il pacco
dicendo “cazzo mi impegno sempre un sacco
La sera quando stacco ripenso ma quanto ha fatto
questa azienda del cazzo però è la tua Io me ne sbatto”

Rit.
Io me ne sbatto il cazzo di un lavoro in città
io spruzzo rap in vena
Io spruzzo rap in vena ooh!
Io me ne sbatto il cazzo di un lavoro in città
io spruzzo rap in vena
Io spruzzo rap in vena ooh!

Il capo in un lampo perde il controllo
si lancia apre le mani afferrandomi per il collo
mi spacca la collanina strozzandomi come un pollo
poi mi sbatte contro il muro scalciando finché non crollo
cazzo io non c’ho un lavoro in cui non sbotto in pianti
Rimango lacrimante a terra con questo davanti
che mi strattone i capelli per tre minuti abbondanti
Manco fossi un abbonato a una rivista di trapianti
la segretaria entra dopo aver lavato i denti
È divorziata con due figli e prende gli alimenti
“sono stata assunta guadagnandomi i compensi
E mi scopo il dirigente fino a che non perde i sensi
ho visto che quando lavori gli altri li influenzi
Incoraggiando a respirare odori che non sono incensi
il tuo posto di lavoro quindi non te lo assicuro
Se tu vuoi restare qui devi leccare qualche culo”
Cazzo non ci vedo più di scatto mi alzo in piedi
Mi sento Chuwacca nel ritorno dello Jedi
afferro per i capelli questa donna e faccio effetto
Cadendo a piedi in avanti la sbatto sull’armadietto
e non ne vale la pena
se questo è un lavoro meglio farsi in vena
almeno per un po’ non sentirò il problema
Vorrei vedere il mio capo andare in cancrena.

Rit.
Io me ne sbatto il cazzo di un lavoro in città
io spruzzo rap in vena
Io spruzzo rap in vena ooh!
Io me ne sbatto il cazzo di un lavoro in città
io spruzzo rap in vena
Io spruzzo rap in vena ooh!

FabriFibra - non fare la puttana


Sei carino
sei simpatico
se vuoi vieni a casa ti presento i miei
Tu mi presenti i tuoi
non fare la puttana!

Rit:
canti alle jam? Non fare la puttana!
Fuggi da me? Non fare la puttana!
Ancora mi cerchi? Non fare la puttana!
E tu speri ci sia? Non fare la puttana!
Di meglio non hai! Non fare la puttana!
Ma chi ti ascolta mai? Non fare la puttana!
Ti guardi alle spalle? Non fare la puttana!
Ti sparano alle palle? Non fare la puttana!

Io me ne sbatto della tua recensione
intorno al mio disco monti una recinzione
Io faccio sci nautico sulla tua pozione
vorresti vedermi in ebollizione
Ogni volta che c’è qualcuno che fa il rap
io prendo una fionda e mi lancio a lezioni di step
almeno guardo un po’ di culo in vista con paiette
al posto di sti culi ciccioni come una crap
non c’è bisogno che fai ‘ste domande strazio
Da sola ti accorgi che non parlo più di un cazzo
ruba un po’ di soldi a papà e prendi la Saxo
che ci facciamo in macchina mentre sfondiamo il clakson
Ho fatto un disco poi un altro anche il terzo
mi uccido col quarto per quanto fiato ho perso
Non mi interessa se sta roba non ingrana
quando soffro di insonnia e non dormo da una settimana.

Ritornello.

Per questa roba ho pugnalato troppi amici
per questa roba ho preso merda in troppi uffici
Ho fatto musica con i peggio falliti
che ora vendono vernici come fossero vestiti
Ho visto Caparezza ribaltarsi in bici
dopo che gli ho rotto i freni con lo scardina radici
Vado alle jam per raccogliere due spicci
la gente mi passa le canne e poi mi dice “appicci?”
Non vado ai party gay perché ci va anche Antonio Ricci
giro con un dj che dice “Fibra cazzo dici?”
Odio la gente che continua a promettere
che mi presenterà a qualcuno perché so trasmettere
Quando in verità io sto cercando di smettere
cammino a gattoni faccio fatica a connettere
Che sono dieci anni che agli stessi ripetiamo
“continua a sostenere questo hip hop italiano”

Ritornello.

Il mio primo demo l’ho spedito a Frankie
il secondo a Bassi insieme ad altri centoventi
L’ultimo demo che ho fatto invece non lo senti
perché sono impazzito tra indirizzi e mittenti
Non alzo la cornetta per chiamare il mio collega
sentendomi dire “qui non si vende una sega”
Sono costretto a riprendere la san buca
e nella cappella rimango con questa verruca
Il mio cuore fa choc insieme a quello di Luca
carboni ardenti dentro questo mio bazuca
Punto la pista mentre passano Molella
non mi serve un passaggio perché io torno in barella.

Ritornello


....




Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per -WebTheBest- (7) | Scrivi un messaggio a -WebTheBest-



Leggi il Blog di -WebTheBest-






Nick precedente: -Sak-
Pagina visitata 1130 volte, ultimo aggiornamento : 09/09/2007 - 20.38
ultima visita il 19/09/2011 alle ore 01:16 da un ragazzo di 34 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com