Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

Kief

nome:

Slash_Kief
eta': 36
Citta'.: Abito al limite della follia, dentro una casa che è solo
Descrizione: mia, abito al limite della periferia in un bidone di latta che è casa mia.

" MemoriE dI uN iPPopOtaMo VioLa "


-OOO-

Ad un tratto il tempo si fermò

E ridendo mi chiese di andar via.



Ed ora queste crude lacrime

Irrorano il mio viso silente

Cremato dal profumo dell'immenso.



La quinta stagione divora la mia essenza.



- Slash_Kief -











Cenere, fango e polvere sul mento

Un altro uomo tra la folla in fila.

Attende.



Un istante fa c'eravamo solo io e il tempo,

Tra le lenzuola fredde e umide,

Ad ascoltare il cigolio dell'altalena nel parco opposto alla strada..

Profumo di luoghi lontani, di terre aride oltreoceano;

Quartieri desolati e peschi in fiore..



Quanti sogni abbiamo fatto da svegli!?

E quante realtà abbiamo vissuto dormendo?



Svegliate i vostri ricordi nell'ultima ora,

Attendete l'ultimo istante prima di ingoiare il passato?

E reggetevi forte, nell?attesa che cominci l'ultimo viaggio!!



- Slash_Kief -














Visione





Volti di ceramica e alloro.

Pareti umide e silenziose.

Stanze buie, lampade,

luce soffusa, silenzio.



Bruciano le tende e i sogni;

La notte mantiene la calma

e il tempo è muto.



L?angoscia comincia la danza.



Incantato l?osserva il pagliaccio

con un solo occhio,

sulla poltrona purpurea

sotto il pendolo immobile.



Un?unica lancetta punge il tempo.



Il pierrot scalzo,

col cuore di gomma,

legge

accovacciato nell?angolo buio

accanto alla scala.



La solita pagina vuota.

Il solito libro senza nome ne odore.



Tutti esiliano i loro rancori

e tiepidi vivono in quella visione.



Crescono.



Immobili e a volte

Ondeggianti.



Sapessi come crescono;

Crescono e si nutrono.



Li osservo.



E nessuno

si accorge

della mia

presenza.



- Slash_Kief -











Una poesia è una città piena di strade e tombini
piena di santi, eroi, mendicanti, pazzi,
piena di banalità e roba da bere,
piena di pioggia e di tuono e di periodi
di siccità, una poesia è una città in guerra,
una poesia è una città che chiede a una pendola perché,
una poesia è una città che brucia,
una poesia è una città sotto le cannonate
le sue sale da barbiere piene di cinici ubriaconi,
una poesia è una città dove Dio cavalca nudo
per le strade come Lady Godiva,
dove i cani latrano di notte, e fanno scappare
la bandiera; una poesia è una città di poeti,
per lo più similissimi tra loro
e invidiosi e pieni di rancore...

Una poesia è questa città adesso,
cinquanta miglia dal nulla,
le 9:09 del mattino,
il gusto di liquore e delle sigarette,
né poliziotti né innamorati che passeggiano per le strade,
questa poesia, questa città, che serra le sue porte,
barricata, quasi vuota,
luttuosa senza lacrime, invecchiata senza pietà,
i monti di roccia dura,
l'oceano come una fiamma di lavanda,
una luna priva di grandezza,
una musichetta da finestre rotte...

Una poesia è una città, una poesia è una nazione,
una poesia è il mondo...



E ora metto questo sotto vetro
perché lo veda il pazzo direttore,
e la notte è altrove
e signore grigiastre stanno in fila,
un cane segue l'altro fino all'estuario,
le trombe annunciano la forca
mentre piccoli uomini vaneggiano di cose
che non possono fare.



- Bukowski -







La poesia e le canzoni mi attraggono perchè sono eterne.

Niente potrebbe sopravvivere all'olocausto

tranne le poesie e le canzoni:

nessun superstite potrebbe ricordare un intero romanzo

o ripristinare un quadro, una scultura,
un film, ma certamente potrebbe ridare

vita a una poesia e a una canzone.



- Jim Morrison -










Non ce la fanno
i belli muoiono tra le fiamme:
sonniferi, veleno per i topi, corda,
qualunque cosa........
si strappano le braccia,
si buttano dalla finestra,
si cavano gli occhi dalle orbite,
respingono l'amore
respingono l'odio
respingono, respingono.
non ce la fanno
i belli non resistono,
sono le farfalle
sono le colombe
sono i passeri,
non ce la fanno.
una lunga fiammata
mentra i vecchi giocano a dama nel parco
una fiammata, una bella fiammata
mentre i vecchi giocano a dama nel parco
al sole
i belli si trovano all'angolo di una stanza
accartocciati tra ragni e siringhe, nel silenzio,
e non sapremo mai perchè se ne sono andati,
erano tanto
belli.
non ce la fanno
i belli muoiono giovani
e lasciano i brutti alla loro brutta vita.
amabili e vivaci: vita e suicidio e morte
mentre i vecchi giocano a dama sotto il sole
nel parco.



"Che te ne fai di un titolo?"

- Bukowski -








"La Morte si fuma i miei sigari"



Sai com'è: sono qui ubriaco ancora
una volta
e ascolto Chajkovskij
alla radio.
Gesù, lo sentivo quarantasette anni
fa
quando ero uno scrittore morto di fame
ed eccolo qui
di nuovo
ora io sono uno scrittore con un po'
di successo
e la morte va
su e giù
per questa stanza
e si fuma i miei sigari
beve qualche sorso del mio
vino
mentre il vecchio Pietro continua a darci dentro
con la sua "Patetica",
ho fatto un bel pezzo di strada
e se ho avuto fortuna è
perché ho tirato bene
i dadi:
ho fatto la fame per l'arte, ho fatto la fame per
riuscire a guadagnare cinque dannati minuti, cinque ore,
cinque giorni,
volevo soltanto buttare giù qualche
frase,
il successo, il denaro non importavano:
io volevo scrivere
e loro volevano che stessi alla pressa meccanica,
in fabbrica alla catena di montaggio
volevano che facessi il fattorino in un
grande magazzino.

Be', dice la morte, passandomi accanto,
ti prenderò comunque,
non importa quello che sei stato:
scrittore, tassista, pappone, macellaio,
paracadutista acrobatico, io ti
prenderò...
okay, baby, le dico io.
Adesso ci beviamo qualcosa insieme
mentre l'una di notte diventano
le due
e lei solo sa
quando verrà il
momento, ma oggi sono
riuscito a fregarla: mi sono preso
altri cinque dannati minuti
e molto di
più.



- Bukowski -











Se vi va... lasciatemi pure i vostri commenti...

Se vi va.. Conoscetemi meglio

Se vi va... offendetemi

Se vi va.. restate in silenzio

e fate che il vostro silenzio sia il rifugio delle vostre emozioni, sensazioni, dolori e rancori, dei vostri amori, delle vostre passioni, della vostra anima...

la sottile linea vuota tra realtà e follia...






Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per Kief (2) | Scrivi un messaggio a Kief








Pagina visitata 146 volte, ultimo aggiornamento : 17/08/2006 - 10.33
ultima visita il 20/12/2008 alle ore 00:38 da una ragazza di 33 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com